Torre di Astrologia | oroscopo febbraio 2017

L’ennesima scusa per parlare di libri, scomodando pianeti e scoprendo congiunzioni kafkiane.
(Illustrazioni di Lipsteria)

Ariete

Immaginatevi la scena: si corre senza tregua e, hop, si salta un ostacolo, e un altro ancora santo cielo! Quanto siamo bravi. Certo, quante cose da fare, gli altri esseri umani non sembrano proprio essere a questo livello. Quind via, gomitate a destra e a sinistra, senza guardare in faccia nessuno.
Forse potrebbe essere una buona idea passare un po’ di tempo con Ali Smith presso il Global Hotel dove è ambientato Hotel World. Così, per fermarsi un secondo e rendersi conto che ci sono anche altri: ossessionati come noi, bugiardi, mai fermi.

Toro

Una lentezza meravigliosa. Quasi morbida. L’uomo Montagna di Amélie Fléchais e Séverine Gauthier è un sicuro punto di ritrovo.

Gemelli
La bellezza di affondare la mani nell’ignoto e scoppiare a ridere per quanta meraviglia sia ancora da scoprire. La Regina nel bosco (Neil Gaiman, lui sì che sa guidarvi nella meraviglia) tocca apici di incanto maestosi.

Cancro
L’altro giorno in libreria mi sono imbattuta in un racconto tratto da La Zecca e la Rosa di Maurizio Maggiani, una raccolta che sta tra il bucolico e la tenerezza di un pomeriggio comodo. E a quanto pare qui si sta comodissimi. Quindi perché no?

Leone
Anche qui si sta comodi, ma si è anche un po’ troppo compiaciuti. Il buon senso suggerisce di fare, ma allo stesso tempo, perché tocca sempre fare qualcosa?
Perché ne vale la pena. Una smossa che vale quanto una scarica elettrica la fornisce The Good life di Jay McInerney. Su, su.

Vergine
Una capriola finita male. Cioè, avete presente quando si prova a fare una capriola e si rotola malamente di lato alla fine? Che imbarazzo.
Ecco, appunto. Io coglierei al volo questo clima di stordimento col fatto che la nuova serie Netflix offre una rilettura (o una lettura, per chi ancora non l’ha fatto) di Una serie di sfortunati eventi di Lemony Snicket (meglio in inglese, si soffre ancora di più).

Bilancia 
Inadeguatezza sociale che va a braccetto con infatuazioni varie.
Mal di pietre (Milena Agus) subito, adesso, immediatamente.

Scorpione
Ho sfogliato Il gioco lugubre di Paco Roca e mi sono resa conto che era la lettura di questo mese per gli scorpioni. Un surreale delirio orrorifico di un pittore alle soglie della guerra civile spagnola. Oscuro, uno svago occulto che riempie gli occhi.

Sagittario
Quando uno è così sicuro di sé può ben permettersi un perturbante di classe, di quelli che fanno formicolare le mani. Stefan Grabiski è conosciuto come il Lovecraft polacco, un tipetto insomma che sa far divertire parecchio, considerando che a differenza del nostro amico di Providence osa parecchio di più in certi dettagli deliziosamente scabrosi.
The Dark Domain è un buon inizio.

Capricorno
Si accetta e si comprende, senza ostacoli, con una certa superbia ogni tanto necessaria.
Mi dicono che Gli addii di Onetti siano l’arma da portarvi dietro questo mese.

Acquario

 

La definizione più calzante che  riesco a tirar fuori è “amabile rompiballe”. Un  mood tragicomico dove ci si sguazza dentro  Moonglow di Michael Chabon è certamente  promettente a questo punto.

Pesci

In guardia, sempre allerta, anche quando si ha sonno.  Si diventa estranei alla realtà stessa. 

“I went because I was interested in the alchemy of issues.” The White Album, Joan Didion.  (È il rimedio.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...