Monday Mixture | save Martha, save the world

Batman vs Superman, titolo originale: faccio cose in mantello.
Cose tamarre, per la precisione.
A parte tutto, il film non è così male. 
Ha qualche lato positivo, parecchia adrenalina, trascinante (nella prima parte). Un’estetica che io negli ultimi film Marvel non ho ritrovato.
Ma per il resto cose a caso. Una trama che procede chiedendo scene in prestito ai fumetti senza dare poi l’attenzione che meritano, azioni completamente insensate (davvero avevamo bisogno di andare in Africa? Perché Wonder Woman è lì e cosa fa alla fine di utile? Le cartelle con Aquaman e compagnia? Superman l’anello non poteva nasconderlo in un posto inaccessibile invece di mandarlo alla mamma? Sei Superman santo cielo, vola sulla Statua della Libertà!), ovvietà.
Due cose: Affleck è un buon Batman. Ma niente di più. Io ancora non l’ho visto un Batman perfetto. 
Ma l’altra cosa è perfetta invece: Jesse Eisenberg come Lex Luthor. 
Ma la cosa più agghiacciante è questa: se Superman nel campo ce lo trovava la mia zia Carla Batman lo gonfiava di colpi.


Il Libro della Giugla invece di fará brillare gli occhi. Consigliatissimo se avete voglia di sentire traboccare i feels da tutti i pori. 
Favreu unisce lo strombazzante film d’animazione del ’67 (quello che appunto è rimasto dentro i nostri cuori che battono forte e che vogliono urlare “Esigete sempre e e solo videocassette originali Walt Disney home video”) e la narrazione episodica del libro di Kipling.
Ha mantenuto la colonna sonora, il ruolo dei personaggi (Kaa è ancora parecchio malvagio purtroppo, anche se in parte un po’ più vicino al mentore di Mogwli dei racconti), ma ha anche reso l’atmosfera più solenne. Quindi andatelo a vedere. Unica pecca il doppiaggio italiano. Non voglio fare la bacchettona che “Ma è meglio in originale!” però Bagheera non regge il confronto e la voce ipnotica e suadente di Kaa (doppiata in originale da Scarlett Johansson, Favreu ha voluto rendere il personaggio femminile) è andata perduta. Marcoré è un buon Baloo però. 


Passando alle serie TV, diciamo chiaramente che New Girl ha risalito la vetta ed è tornato più o meno quello di un tempo. Più o meno perché la situazione è parecchio traballante, è più un “facciamo cose a caso” rispetto alle ultime stagioni dove si saltava di puntata in puntata con la dinamite in mano. 

Altra menzione a Gotham, che si conferma il miglior intrattenimento possibile ora come ora. Non provoca cali d’attenzione e il Pinguino è meraviglioso. 


Chiudo chiedendo un consiglio: avete una bella serie trash da consigliare? 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...