Good reasons | spedizione in Australia, Bill Bryson

Mi è capitato In un paese bruciato dal sole di Bill Bryson (Guanda) sotto gli occhi mentre cercavo qualcosa di buono da leggere su MLOL (grazie a tutti gli dei per questa magnifica invenzione). Alla fine la spedizione è andata a buon fine visto che in poco meno di due settimane mi sono divorata sia questo romanzo che La materia oscura.
In ogni caso, ecco perché dovreste leggerlo.


  • È un diario di viaggio. In Australia. Mi immagino le vostre facce. Siete in quella via di mezzo tra “sinceramente non mi interessa un granché” e “cosa potrà mai raccontare?”. Bene, la verità è che racconta un sacco di cose, e sapete perché? Perché dell’Australia non ne sappiamo proprio nulla. Non sappiamo bene com’è fatta, cosa c’è, cosa fanno, cosa è successo nei secoli. Dell’Australia non se ne parla mai. 
  • Attraverserete deserti sconfinati e forse capirete cosa si intente per bush. 
  • Bryson è capace di convincervi a fare le valigie adesso. Siete pronti a dire “bene, mettiamo da parte i soldi e al diavolo la Louisiana/Messico/Giappone, un bel viaggio in Australia è quello che ci vuole”. E poi boom! Vi elenca altri dodici animali brutalmente letali che solo leggerne gli effetti vi fa venire la pelle d’oca. A me sinceramente basta il ragno dei cunicoli. Un grosso e raccapricciante nope.
  • No, agli australiani frega ben poco il fatto che anche raccogliendo una semplice conchiglia possono venire avvelenati. Ma c’è un animale che anche gli australiani temono. Il coccodrillo. Ergo, aneddoti sui coccodrilli ovunque.
  • Aneddoti ovunque in generale. Divertenti, terrificanti, qualsiasi tipo di storiella vogliate eccola lì.
  • Di nuovo, non si parla mai dell’Australia. Sapete qualcosa della sua storia? Non credo proprio. E dell’incendio che ha bruciato una zona grande quanto l’Italia? Anche meno suppongo (tutta colpa degli eucalipti, sappiatelo).
  • Gli aborigeni. Un popolo che meriterebbe molto, molto di più.
  • L’Australia è primitiva, arcaica, poi svoltate l’angolo (o meglio vi fate duemila chilometri) ed è di nuovo cortese, ospitale e fresca.
  • Buttate pure giù una lista delle cose da visitare quando sarete lì. 
  • Bill Bryson è bravissimo. Bravissimo e basta.
Mi raccomando. Godetevi il libro e prendete appunti per una visita futura. Ricordate di non raccogliere conchiglie però.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...