Wishlist | parte seconda

Seconda parte della wishlist dedicata ai libri per bambini. 
Mi rendo conto che parlo ne parlo troppo poco e sono prontissima a rimediare. Come al solito, ho scelto un po’ di tutto così magari potete usare questa lista per farvi ispirare in un bel regalo. 

 

La mamma tatuata, Jacqueline Wilson, Salani. Io ho scoperto questa autrice da poco, lo ammetto piena. Sicuramente leggerò i libri in inglese, però la Salani ne ha pubblicati parecchi e credo che questo sia ottimo per iniziare. Sono libri più rivolti al passaggio verso l’adolescenza che per bambini magari, mi ispirano parecchio anche Bambina affittasi e quelli relativi a Hetty Feather (che mi pare non siano stati tradotti però).

 

Fantastic Mr. Fox, Roald Dahl, Penguin. Io punto tutto su questo, però insomma, Roald Dahl lo sappiamo tutti quanti che è un must. Visto che è prossima la trasposizione del GGG proporrei anche una rilettura (sempre Salani).

 


Il libro delle storie di Quentin Blake, Mondandori. Se uno tira in mezzo Roald Dahl non può evitare Quentin Blake no? L’assurdità regna sovrana ovviamente.


Il libro dei nonsense, Edward Lear, Einaudi. Se vi piace Alice non potete non leggere Lear. Anche in questo caso visioni strambe e nessuna ovvietà. Ok, c’è l’edizione Einaudi, ma quella in inglese sembra centomila volta più bella (Faber & Faber).

 

Hilda e il gigante di mezzanotte, Luke Pearson, Bao Publishing. Passiamo a qualcosa un po’ più vicino a una graphic novel. Non avete ancora letto Hilda? Gravissimo errore! In tal caso partite dal primo volume, Hilda e il troll
Il genere è quello delle “bambine furbissime”. Il mondo in cui vive Hilda è il giusto compromesso tra una routine ordinaria e una fiaba in perenne mutazione. Da leggere e rileggere.


Lupetto Rosso, Amélie Fléchais, Tunué. Nuova uscita che inaugura una nuova collana, “Mirari”, dedicata appunto ai libri illustrati. Devo spiegare perché dobbiamo assolutamente comprarlo? Insomma, andatevi a vedere qualche anteprima. Io vi dico solo una cosa Amélie Fléchais ha lavorato anche a Song of the sea. Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro.


Attenti al gufo, Sean Taylor e Julien Jean, edizioni Lapis. Ogni volta che sono a una fiera e mi trovo davanti lo stand Lapis sono tentata di prendermi questa meraviglia. Ok, il target è da due anni in su, ma interessa davvero a qualcuno? Un gufo, ragazzi, un gufo.

The Zoomers’ Handbook, Ana de Moraes e Thiago de Moraes, Andersen Press. Nuova uscita non ancora tradotta. Un manuale per la cura di animali bizzarri. Suona meravigliosamente bene (lo vedete che quella in copertina è una splendida pecora-tigre?)


Peter Pan, Robert Sabuda, Simon & Schuster. Se non possedete almeno un libro pop up di Sabuda non sapete in quali meravigliose pieghe inaspettate si nasconde la bellezza. Io ho quello di Alice che sicuramente è il must have, quindi vi invito a partire da quello. Ma sono tutti bellissimi (ne ha fatto anche uno sui dinosauri!).


Quindi? Siete ispirati abbastanza per fare un bel regalo? Oppure siete dei pezzenti come me e volete questi libri bellissimi tutti per voi? 


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...