Monday Mixture | pareti Marvel

“Well well well”.
Eccoci giunti di nuovo alla rubrica dedita allo sclero serio. 
Da dove partiamo? Io direi dal Dottore.

Iniziamo ringraziando non so quale divinità visto che sì, il Dottore è tornato quello di una volta. E non intendo solo il Dottore, intendo proprio tutta la serie. Probabilmente il merito è solamente del coraggioso che ha fatto notare a Moffat quanto la serie stesse andando, noblesse oblige, a puttane. Molto probabilmente il poveretto ora è a lucidare le scarpe a Cumberbatch prima di una puntata di Sherlock, ma noi abbiamo di nuovo il Doctor Who di una volta.
Questa stagione è stata quasi perfetta. All’inizio molto barcollante ma con chiari sintomi di ripresa. E una volta passata la metà stagione (più o meno quando è comparsa Maisie Williams) ho tirato un respiro di sollievo. Perché ormai deludere certe premesse sarebbe stato impossibile. E poi sì, scusatemi voi che le volevate bene (in realtà mi stava semplicemente sulle palle perché mi assomigliava parecchio) CI SIAMO LIBERATI DI CLARA. 
E avete visto che ha funzionato? Appena se n’è andata è tornato come prima, ha cominciato persino a distruggere pareti di cristallo Marvel con i pugni.
Le ultime due puntate sono state il recupero finale. Non parlerò della 12 (niente spoiler, anche se a quest’ora mi auguro l’abbiate vista santo cielo), ma la 11! 
MINDBLOWING. Crudele in maniera essenziale, capace di giocare con il tempo, fiato sospeso. Meritevole anche il fatto che certi possibili errori sono in realtà giustificabili e ben pensati. “Bravo!”

Parliamo brevemente di Gotham. Io dico che questa storyline è stata proprio ben fatta. 
Gotham ormai è una serie sensata, non più il guilty pleasure di una volta e sono parecchio soddisfatta e credo che il simbolo di questa rinnovata qualità sia da cercare nel binomio sempre in mutazione Gordon/Penguin. All’inizio (1×1) Gordon lo risparmia. Nella 2×1 uccide un uomo per conto del Pinguino stesso. E in questa? Beh.

Highlight del mese è sicuramente Jessica Jones. Ok, ormai ne avrete sentito parlare ovunque, ma rincaro la dose perché questa serie tv è quello che serviva. Non l’ho ancora finita (me la sto gustando parecchio) ma vi posso dire che diverse cose. 
Non vi fate spaventare dal marchio Marvel JJ è un noir e basta.
C’è David Tennant (e qui non aggiungo altro).
Il giusto sottotitolo alla serie potrebbe in realtà essere “umano troppo umano”.
JJ parla non di superpoteri ma di relazioni. E di quanto queste possano cambiare tutto quanto, anche noi stessi.

Voi? L’avete iniziato Jessica Jones? State ancora piangendo per Clara Oswald? 
Ma soprattutto, L’AVETE VISTO IL TEASER DI GOT? È tornato Bran La Lagna. 


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...