Good reasons | trovare un coyote in salotto.

Volevo scrivere una recensione per farvi sapere quanto sia immensamente bello Shotgun Lovesongs. Purtroppo la cosa più giusta da fare, ovvero intrufolarmi a casa vostra lasciando una copia sul comodino, non si può fare, e quella recensione sarebbe inutile, vi scriverei troppo e magari a voi poi passa di mente. 

Quindi vi do sei buoni motivi per cui siete moralmente, ma sopratutto umanamente, obbligati a leggerlo. 

  • Uomini con barba e camice a quadri, donne belle, Wisconsin, cervi che brucano vicino casa, caffè nero bollente. Ok, ho un po’ barato, sono tanti motivi in uno solo, ma è per farvi capire a quali meraviglie della natura andate incontro. Posate quei libri tristi e respirate aria vera! Sarà che io sono pazzamente innamorata di tutte le cose che ho elencato. Ma solo io? Cowboy che sguazzano tra praterie e sentimenti, uomini che temono la realtà, cose che si risolvono solo con le lacrime e il sudore. È la semplice storia di quattro amici cresciuti insieme a Little Wing. Shotgun Lovesongs è sincero. Non ci pensa neanche un attimo a fregarvi. Perché non ne ha affatto bisogno. Se ormai avete capito qual è l’atmosfera in cui vi immergerete vi sarà chiaro che non ci saranno assurdi meccanismi, strani intrecci per cui dovrete strapparvi i capelli o vi sentirete obbligati a sapere cosa sta per succedere. La trama procede serena, senza trucchi, placida, mentre intanto a voi vi si forma qualcosa alla bocca dello stomaco.
  • Sono uomini, donne, famiglie, che vivono. Semplice. Non ci sono grandissimi sconvolgimenti secondo i quali tutto deve cambiare, plot twist dove saranno costretti a imbarcarsi in qualcosa, niente stravaganti risvolti. Si tratta di amore e di amicizia, e sembra una cosa tremendamente stucchevole, ma vi assicuro che non lo è. Altrimenti l’avrei odiato (sfruttare cowboy, città e smuovere sentimenti per portare tutto in un lago di miele, ma anche no). Si tratta di quella “forza di gravità”.
  • Lee, uno dei protagonisti, diventa un cantautore di fama mondiale, barbuto canta di cose fragili e belle. quindi  un altro buon motivo è questo. La musica. Se siete in crisi e ultimamente ve la passate male solo leggere questo libro vi darà qualche idea per mettervi ad ascoltare qualcosa che vi farà stare molto meglio. Ah, per la cronaca, Butler si è ispirato a Bon Iver.
  • Ronny. Non vi dico niente, ma leggetelo. Se Ronny non riesce a farvi sentire molto meno soli secondo me non avete speranze.
  • L’uso del POV nei diversi capitoli. Questo è un romanzo corale. Se parli di quattro amici e una moglie e ogni capitolo me ne offri uno, i suoi ricordi, i suoi pensieri, il suo personale modo di vivere, parlare e pensare e riesci a fare tutto questo maledettamente bene, non solo sei mio amico caro Nickolas Butler. Ma ti adoro.
  • I colori che questo romanzo lascia impressi nella vostra mente sono così vividi che quando leggerete di polvere sulle mensole, di matrimoni troppo freddi, dell’inverno del Wisconsin saprete davvero di cosa si sta parlando.
  • Questo è un libro che vi serve. Per sapere che ci sono cose talmente belle che non importa quanto sia necessario soffrire per averle, quanto sia grande il perdono necessario per andare avanti, sono comunque cose essenziali. Questo romanzo vi tiene la mano e vi fa sentire bene. 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...